Riproduttori e rimonta dell’ oca nel mese di giugno

Riproduttori e rimonta dell’ oca nel mese di giugno

Gestione dei riproduttori

In questo mese le oche terminano la deposizione. È questo il momento per individuare i soggetti a fine carriera e fornire loro un’alimentazione utile a preparali per il mercato. Per almeno tre settimane alimentare deve cambiare per portare gli animali al massimo delle loro potenzialità. La razione alimentare consigliata è costituita da un mangime per pulcini da miscelare a cereali aziendali in parti eguali.
alle oche che produrranno anche il prossimo anno iniziate e distribuire una razione di riposo.

Fino all’anno seguente le oche sono quindi in pausa riproduttiva e durante questo periodo è necessario alimentarle in modo adeguato per evitare il loro eccessivo ingrassamento.
Per quanto riguarda la loro alimentazione la razione per oche a riposo riproduttivo può essere costituita da una miscela aziendale ottenuta con un 40% di miscela commerciale per pulcini, 32% di mais e 28% di crusca di frumento. Alla miscela viene aggiunto un 0,12% di sale da cucina. La razione viene sempre distribuita nel pomeriggio evitando in questo modo l’ingrassamento non richiesto per i futuri riproduttori.

Gestione della rimonta

Le ochette hanno ormai 2 – 3 mesi di vita e sono già al pascolo. L’alimentazione delle oche destinate alla riproduzione deve mantenere gli animali in ottime condizioni di salute evitando un eccessivo ingrassamento. A tale proposito viene utilizzato il metodo d’allevamento mediterraneo che prevede, tra l’altro, la presenza di abbondanti pascoli.
Nelle prime 4-5 settimane di vita, dato il notevole accrescimento degli animali, la razione deve contenere almeno il 20-22 % di proteina grezza. Questo livello è destinato a scendere (18%) dalla quarta settimana. La scelta dovrà cadere su un mangime preferibilmente sbriciolato per facilitare la digestione da parte delle ochette.

Esigenze alimentari delle oche

Le loro esigenze alimentari possono quindi essere cos sintetizzate:
nel primo mese di vita 20-22% di proteine, Energia metabolizzabile (Kcal/Kg) 2.900, metionina + cistina 0,80, lisina 0,90, calcio 0,90, fosforo disponibile 0,40;
nel secondo mese di vita 18% di proteine, Energia metabolizzabile (Kcal/Kg) 3.000, metionina + cistina 0,69, lisina 0,80, calcio 0,80, fosforo disponibile 0,35;
dal terzo mese di vita in poi 15% di proteine, Energia metabolizzabile (Kcal/Kg) 2.750, metionina + cistina 0,54, lisina 0,68, calcio 0,90, fosforo disponibile 0,35;

Dieta delle oche

Il programma alimentare delle oche destinate al ciclo vitale dei riproduttori e rimonta dell’ oca prevede anche un abbondante utilizzo di foraggi sotto forma di pascolo, erbe e verdure.
Anche se le oche dispongono di un abbondante pascolo si consiglia sempre di non far mancare, all’interno del ricovero o nelle vicinanze, una rastrelliera per la distribuzione di questi alimenti.
Dalla seconda settimana di vita in poi è possibile mettere a loro disposizione del foraggio da collocare in una rastrelliera. Questa soluzione è necessaria per evitare sprechi e l’imbrattamento degli alimenti che non vengono poi di conseguenza utilizzati.
Le erbe e i foraggi consentono un elevato apporto di minerali, vitamine e proteine di alto valore biologico.

Consumo medio alimentare di un’ oca

Un’ochetta di due settimane consuma circa 100 grammi di mangime e 150 grammi di foraggio fresco. Ad un mese di vita i consumi sono di 200 grammi di miscela e 400 grammi di foraggio. In seguito il consumo arriva a 250 grammi di mangime e 700 di foraggio.
Per integrare l’alimentazione secca delle ochette si possono utilizzare queste coltivazioni foraggere: sorgo, mais, colza, avena, erba medica, trifoglio e altre ancora.

Composizione della razione alimentare

Per quanto riguarda il razionamento la miscela alimentare deve essere distribuita a volontà durante le prime 4-6 settimane. In seguito la razione viene distribuita solo nel pomeriggio per favorire il pascolo durante la prima parte della giornata.
Se si alleva un piccolo gruppo di oche, inferiore ai 30-40 capi, è possibile realizzare una razione alimentare utilizzando, come integratore proteico, un mangime per pulcini con la seguente composizione media: proteine grezze 23%; grassi grezzi 3-4%; fibra grezza 4%; ceneri 7-8 %; metionina 0,4%. La razione consigliata è la seguente:
durante le prime 4 settimane la razione è costituita dal 90% di miscela commerciale per pulcini e un 10% di mais. La razione deve essere disponibile a volontà;

durante il secondo mese di vita la razione è costituita dal 66% di miscela commerciale per pulcini, 27% di mais e 4% di crusca. La razione viene distribuita a volontà per le prime due settimane del secondi mese ma poi viene razionata fornendo alle ochette la razione solo al pomeriggio. In questo modo viene favorito il pascolo;

dal terzo mese in poi la razione è composta da un 40% di miscela commerciale per pulcini, 32% di mais e 28% di crusca di frumento. Alla miscela viene aggiunto un 0,12% di sale da cucina. La razione viene sempre distribuita nel pomeriggio evitando in questo modo l’ingrassamento non richiesto per i futuri riproduttori.

Sfoglia il nostro catalogo prodotti

Visita la nostra pagina Facebook

Fonte: Biozootec

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.