Parassiti nell allevamento avicolo

Parassiti nell allevamento avicolo

Mantenere il pollaio in buone condizioni sanitarie e favorire una ventilazione naturale che abbassi l’umidità della lettiera consente di mantenere le galline in una situazione di benessere aumentando la produzione e abbassando le spese.
Anche le galline, come tutti gli ospiti del cortile, sono adesso al massimo della produzione. Idonee strutture d’allevamento, un buon pascolo e una corretta alimentazione sono sufficienti per mantenere buona la produzione. Per prevenire problematiche sanitarie nel prossimo periodo estivo è necessario curare adesso l’igiene del pollaio.
Il caldo umido di questi mesi può favorire lo sviluppo di ectoparassiti. Si tratta di parassiti esterni che provocano noia e fastidio agli animali. Un’eccessiva presenza di questi parassiti provoca disagio agli animali e quindi stress: gli animali presentano anemia, sofferenza nervosismo e dimagramento. Gli ectoparassiti sono rappresentati da pidocchi pollini, pidocchi rossi, acari delle penne e acari delle zampe.

Parassiti nell allevamento avicolo: Il pidocchio e l’acaro

I pidocchi pollini passano la loro vita sul corpo dei polli da cui possono stare lontani per un periodo massimo di una settimana. L’intero ciclo vitale si svolge in 2-3 settimane e in pochi mesi una coppia di pidocchi è in grado di dar luogo ad una discendenza di oltre 100.000 parassiti.
Il pidocchio rosso vive e depone le uova nelle fenditure del muro e del legno ed assale i polli durante la notte nutrendosi del loro sangue.
L’acaro delle penne vive costantemente sulla cute dei polli e depone le uova attaccandole alla pelle.
L’acaro delle zampe provoca la rogna.
L’infestazione dei polli avviate attraverso il contatto con altri polli parassitari e vivendo in ambienti poco igienici.

Come proteggere i polli dai parassiti

Per proteggere i polli da questi parassiti, oltre a radicali pulizie e vuoto sanitario all’inizio del ciclo, si consiglia di seguire le normali norme di igiene e specialmente:
– non superare il numero di 4 pollastre per m2 di pollaio,
– garantire agli animali un pascolo con almeno 10 m2 a capo,
– mantenere la lettiera permanente in buone condizioni evitando un’eccessiva umidità che si evidenzia con la presenza di truciolo attaccato alle zampe degli animali o alle vostre scarpe quando entrate nel pollaio;
– garantire un corretto piano posatoi ai polli verificando che durante la notte i polli non dormano sulla lettiera;
– mantenere la pulizia all’interno dei nidi.

Parassiti nell allevamento avicolo: qualche consiglio ultile

È possibile anche effettuare una disinfestazione dei locali e degli animali. Si consiglia l’impiego di prodotti naturali che vanno diluiti in acqua e spruzzati nei ricoveri e sugli animali. Quando si attua la disinfestazione degli animali il prodotto deve essere spruzzato da dietro gli animali e dal basso all’alto: le penne degli avicoli da cortile sono idonee a difendere gli animali anche dalla pioggia e quindi il modo d’uso dei prodotti non è da sottovalutare.

Seguici anche su Facebook: Pagina Contro Fratelli

Sfoglia il nostro catalogo prodotti

Fonte: Biozootec

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.