Nidi individuali per 25 galline

Nidi individuali per 25 galline

Caratteristiche e modalità di impiego dei nidi individuali

Per l’allevamento di un gruppo di 25 galline è necessario individuare lo spazio necessario per il pollaio e quelle per il pascolo. Se si utilizza il metodo biologico è necessaria una concentrazione di 6 galline per metro quadrato di pollaio e 4 metri quadrati di pascolo esterno. In pratica per 25 galline è sufficiente un pollaio di metri 2,00 x 2,00 e un pascolo di 100 metri quadrati.

Se si applica il metodo “Mediterraneo” il pollaio deve invece avere una dimensione maggiore: metri 3,00 x 2,00 e un pascolo di 250 metri quadrati.
Il pollaio deve poi essere adeguatamente attrezzato.
Il nido è il principale accessorio del pollaio. Le uova destinate al consumo devono infatti essere pulite e la loro raccolta deve essere facile ed agevole.
Per la raccolta delle uova possono essere utilizzati nidi individuali e cioè “cassette” realizzate in legno, o altro materiale (metallo, plastica, ecc.), con queste dimensioni medie: profondità e larghezza cm. 30-35, altezza cm. 35. Il regolamento comunitario per l’allevamento biologico della gallina prevede un nido individuale ogni 7 femmine ma la nostra esperienza ci insegna di non assegnare più di 4-5 galline per nido.

I nidi possono essere realizzati in batterie di più file e collocati lungo la parete. Generalmente per favorire la deposizione delle uova vengono sistemati nella parte più buia del pollaio.
La raccolta delle uova può essere realizzata dall’esterno del pollaio oppure possono essere realizzati dei sistemi di raccolta a nastro che portano le uova direttamente della camera di stoccaggio e imballaggio. Per piccole produzioni è possibile raccogliere le uova dell’interno del pollaio.

Infine quando si acquistano nidi da ditte specializzate è possibile richiedere strutture con la possibilità di impedire l’accesso al nido quando non necessario. Questa esigenza si ha quando si trasferiscono le pollastre nel nuovo pollaio. Per i primi 7-10 giorni di accasamento è infatti utile che i nidi non siano accessibili per evitare che le galline li utilizzino per il riposo notturno imbrattandoli di feci. In genere per impedire l’uso del nido si utilizzano i posatoi di accesso che, una volta rialzati, chiudono l’accesso e impediscono l’avvicinamento.

In ogni caso se si utilizza il metodo d’allevamento biologico il numero di nidi necessario è pari a 4. Se si utilizza il metodo d’allevamento “Mediterraneo” sono invece necessari 5-6 nidi per 25 galline.

 

 

 

Fonte: biozootec.it

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.