Ermellinata di Rovigo: biodiversità avicola cremonese

Ermellinata di Rovigo

Ermellinata di Rovigo nel cremonese

Per un allevamento di galline ovaiole, 250 capi, allevate all’aperto nel cremonese è necessario utilizzare razze rustiche in grado di adattarsi alle locali situazioni ambientali. Le razze industriali, infatti, male si adattano all’ allevamento allo stato libero, ingrassano, fanno poche uova e soffrono le condizioni atmosferiche. Una razza rustica facilmente reperibile e buona ovaiola può essere l’ Ermellinata di Rovigo .

Si possono acquistare pulcini di un giorni a fine inverno – inizio primavera o anche pollastrelle. Se si acquistano pulcini si consiglia l’acquisto di un numero quattro volte superiore al necessario. Per un allevamento di 250 ovaiole di razza Ermellinata di Rovigo si devono acquistare circa 1.000 pulcini di un giorno; la metà in genere sono maschi e quindi rimangono circa 500 femmine. Calcoliamo poi un po’ di mortalità e dalla selezione ne rimangono 250 che inizieranno a deporre in autunno. I circa 750 capi possono poi essere venduti come prodotti di qualità date le caratteristiche delle loro carni.

 Indicazioni sull’ età

Se invece acquista delle pollastrelle di razza Ermellinata di Rovigo a circa tre mesi di vita il numero di capi è inferiore;circa 500 capi (solo femmine) perché è ancora necessario scegliere gli animali a 6 – 8 mesi di vita. Altra soluzione è l’acquisto delle pollastre a inizio deposizione. In questo caso compera il numero di capi che le serve. Naturalmente più giovani sono gli animali e meno costano. Inoltre, allevandoli direttamente in azienda individua già i soggetti che maggiormente si adattano al suo ambiente. Per quanto riguarda le razze L’Ermellinata di Rovigo è una razza rustica ma non tipica delle provincia di Cremona.

Per allevare razze rustiche e considerate locali in provincia di Cremona (in base alle linee guida del Piano nazionale sulla biodiversità di interesse agrario); queste sono quelle che consigliamo: Sussex, Livornese bianca (Leghorn),New Hampshire e Rhode Island Red. In questo caso non è possibile acquistare grosse quantità di capi e quindi sarà necessario acquistare i soggetti disponibili moltiplicandoli in azienda.
Negli anni ’50 del secolo scorso, inoltre; le razze sopra indicate erano allevate da importanti allevamenti cremonesi (Fratelli Strumia, Fratelli Scotti,ecc.). Questi, le utilizzavano per incroci di prima generazione ottenendo soggetti che a quel tempo rispondevano alle esigenze locali di allevamento e dei consumatori. È pertanto possibile ottenere dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (il pollo di Cremona, il pollo di Paderno, ecc.); che più delle razze pure son legati al territorio cremonese.

 

Fonte: biozootec.it