Allevamento del coniglio a luglio

Allevamento del coniglio a luglio

 

L’attività riproduttiva inizia a diminuire. Si consiglia di approfittarne per asportare la lettiera permanente accumulatesi sotto le gabbie per un periodo che varia dai sei ai dodici mesi. Tutto il materiale ormai ridotto a terriccio, e quindi ottimo per l’orto, sarà allontanato dalla conigliera. In questo modo può essere praticato sul pavimento, dopo averlo accuratamente scopato, un’irrorazione con latte di calce.

Gestione della lettiera

Subito dopo si procederà alla formazione della nuova lettiera, spargendo al disotto delle gabbie, uno strato di truciolo di legno, dell’altezza di una ventina di centimetri. Avendo cura di spargere successivamente, una volata alla settimana, nuovo truciolo che dovrà ricoprire appena la massa di escrementi solidi prodotti dai conigli misti a lettiera. Inizierà così un lento processo di umidificazione, che favorito dalle buone temperature del mese di agosto consentirà una attiva moltiplicazione dei batteri umidificanti. Questi batteri sono capaci di trasformare già prima dell’inverno, il truciolo di legno in un buono strato di materiale, assorbente le urine prodotte dai conigli.

L’alimentazione del coniglio a luglio

In questi mesi viene effettuato il terzo taglio dei medicai e ci sono le condizioni favorevoli per fare una scorta di fieno per l’inverno. Si tratta di foraggio molto foglioso e quindi di primissima qualità che è facile ottenere senza che si sia bagnato durante la fienagione e quindi senza il pericolo di presenza di muffe che, come si sa, sono micidiali per i conigli. È consigliabile farne una buona scorta per i mesi invernali.
In questo periodo caldo curate la somministrazione di acqua di bevanda ai conigli. La stagione calda infatti aumenta il consumo di acqua che pertanto deve sempre essere disponibile e fresca per consentire un buon allevamento del coniglio a luglio. Un coniglio all’ingrasso necessita di circa 200 cc al giorno mentre una coniglia in allattamento abbisogna in media di 2 litri di acqua al dì.

La sensazione di sete comunque dipende molto anche dal tipo di alimenti somministrati. Con un’alimentazione esclusivamente a base di pellettato il bisogno di acqua aumenta. L’abbondanza di verdure e foraggi freschi però permette ai conigli di affrontare con meno difficoltà il caldo stagionale. Si consiglia pertanto di somministrare verdure come il cavolo, i colletti e le foglie delle carote, le bucce dei fagioli, melanzane, peperoni e anche erbe come ortiche, topinambur, ecc.

Sfoglia il nostro catalogo prodotti

Visita la nostra pagina Facebook

Fonte: Biozootec

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.