Allevamento conigli in estate: lettiera e aerazione

Allevamento conigli in estate

Per proteggere gli animali dal caldo ad agosto è consigliabile arieggiare il più possibile gli ambienti chiusi specialmente di notte mentre durante il giorno le finestre e le porte dovranno rimanere possibilmente chiuse.
Le stesse garanzie di tranquillità dovrebbero essere offerte anche ai conigli allevati in gabbie all’aperto. L’oscuramento sarà garantito in questo caso da teli di juta che saranno tenuti sollevati al mattino e nel tardo pomeriggio mentre durante le ore più calde della giornata dovranno tamponare le pareti in rete della conigliera.

Lettiera

Nell’allevamento conigli in estate ad agosto diminuiscono anche i parti a causa della scarsa efficienza dei maschi.
Si consiglia pertanto di approfittare di questa breve pausa riproduttiva per rimuovere la lettiera che si è formata nei mesi scorsi al di sotto delle gabbie.
Se ben condotta questa operazione può essere svolta una sola volta all’anno. Il materiale che per tutto questo tempo si è accumulato sotto le gabbie è un ottimo concime per l’orto e pertanto può essere raccolto in una piccola concimaia per essere utilizzato in seguito. Una volta allontanate le deiezioni il pavimento della conigliera dovrà essere accuratamente scopato e cosparso di latte di calce per una disinfezione. In seguito si procederà alla realizzazione della nuova lettiera cospargendo il pavimento con truciolo di legno per uno strato di circa 20 cm.

Se nella prima settimana dopo la costituzione della nuova lettiera avvertirete la presenza del classico odore delle urine di coniglio non preoccupatevi. La fermentazione dell’ammoniaca ad opera di batteri che si svilupperanno nella lettiera non è immediata ma il caldo estivo la favorisce e in breve l’odore sparirà. Per fissare i vapori ammoniacali è consigliabili poi distribuire sulla lettiera del perfosfato minerale: questa operazione è consigliata almeno 2 o 3 volte al mese. In questa maniera non solo si diminuisce l’odore presente nella conigliera ma si aumenta il potere concimante della stessa.

Nell’allevamento conigli in estate per mantenere la lettiera in buone condizioni è necessario cospargerla, una volta alla settimana, con un piccolo strato ci truciolo sufficiente a coprire le deiezioni.
I conigli all’ingrasso, raggiunto lo svezzamento a 5 settimane di vita, rimangono soli nella cesta. La femmina deve essere separata dai piccoli e sistemata in un altro ricovero.

Alimentazione

Per quanto riguarda l’alimentazione, somministrate cereali e mangimi solo al mattino in quantità tale che dopo 3-4 ore la razione sia consumata completamente. Fieno e erbe devono essere sempre disponibili. Non fate mancare l’acqua che deve essere sempre fresca. Per limitare la sete degli animali si consiglia di somministrare verdure come il cavolo, le foglie delle carote, le bucce dei fagioli, melanzane, peperoni e anche erbe come ortiche, topinambur, ecc.
Il fieno agostano è il più adatto per i conigli perchè ricco di foglia. In questo periodo, quindi, fate rifornimento di fieno che deve servire all’alimentazione degli animali per tutto l’anno.
I soggetti all’ingrasso sino all’età di circa 70-80 giorni devono essere alimentati quasi esclusivamente con foraggi. La somministrazione di cereali e mangimi, per il finissaggio, viene fatta solo dopo questo periodo e per almeno 5-6 settimane.

Fonte: biozootec.it

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.