Alimentazione delle faraone durante il secondo mese di vita

Alimentazione delle faraone durante il secondo mese di vita

Alimentazione delle faraone

Consigli e indicazioni su come realizzare una miscela alimentare per il benessere delle faraone al secondo mese di vita.

 

Le faraone sono animali di origine africana e le loro esigenze alimentari sono abbastanza difficili specialmente per quanto riguarda le proteine e gli amminoacidi essenziali. A differenza di altri uccelli domestici la loro razione deve cambiare mensilmente dato che le necessità nutrizionali mutano molto velocemente.
Durante il secondo mese di vita la percentuale di proteine grezze deve scendere al 19% con queste quantità di amminoacidi essenziali: Metionina 0,46%, Metionina più Cistina 0,79%; Lisina 1,13%. Le esigenze in energia metabolizzabile aumentano a 3.150 Kcal/Kg.
Da non dimenticare le esigenze di Calcio (1,10%) e di Fosforo disponibile (0,55%).
Queste esigenze commerciali possono essere soddisfatte con un mangime commerciale specifico per faraone oppure è possibile realizzare una miscela aziendale utilizzando come integratore proteico un mangime per selvaggina con la seguente composizione media: proteine grezze 26-27%; grassi grezzi 4-5%; fibra grezza 3-4%; ceneri 8-9 %; metionina 0,6%.
La razione alimentare, da distribuire a volontà (mangiatoie sempre piene), deve essere la seguente: 5 parti di mangime per selvatici e 2 parti di cereali misti spezzati.

Fonte: biozootec.it

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.