Anticoccidi e tempi di sospensione

Anticoccidi e tempi di sospensione

Anticoccidi e tempi di sospensione

Per la terapia della coccidiosi per gli animali a cortile possono essere utilizzate diverse sostanze. Alcune di queste rientrano nella categoria dei farmaci e devono essere prescritte da un veterinario. Queste sostanze chimiche prevedono sempre un tempo di sospensione. Per tempo di sospensione si intendono i giorni che devono trascorrere dall’ultima somministrazione del prodotto alla macellazione: nel caso del pollo il tempo di sospensione autorizzato è di due settimane mentre il tempo di sospensione cautelatio è di tre settimane.

Indicazioni precise possono essere recuperate nel bugiardino (foglietto illustrativo dei farmaci) che si trova all’interno delle confezioni.

La terapia anticoccidica può essere condotta anche con “mangimi complementari” cioè prodotti che non hanno bisogno della prescrizione veterinaria e per i quali non sono previsti tempi di sospensione.

La stessa situazione può essere riscontrata nelle confezioni di mangimi. Se contengono medicinali è previsto un tempo di sospensione mentre sono disponibili in commercio anche mangimi idonei per la terapia della coccidiosi che non prevedono tempi di sospensione e il prodotto ottenuto dagli animali in allevamento (esempio le uova) può essere consumato con tranquillità.

Fonte: biozootec.it